Серпуховской р-н, д. Новые кузмёнки, 41 +7 (966) 03-03-888 Без выходных с 8 до 20
Главная - blog - Le accuse contro l'Accademia di danza dell'Opera di Stato di Vienna, che includono la violenza e l'umiliazione degli studenti, sono state discusse domenica sera nel programma dell'ORF "Im Zentrum".

Le accuse contro l’Accademia di danza dell’Opera di Stato di Vienna, che includono la violenza e l’umiliazione degli studenti, sono state discusse domenica sera nel programma dell’ORF «Im Zentrum».

Le accuse contro l’Accademia di danza dell’Opera di Stato di Vienna, che includono la violenza e l’umiliazione degli studenti, sono state discusse domenica sera nel programma dell’ORF «Im Zentrum».

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

WhyDoYouCare lunedì, 15 aprile 2019 10:46

rapporto

rispondere

NESSUNO può sopportare le sciocche sofferenze, perché c’è uno stadio? Pfffshhhh * faiL *

Pagina 1 di 1 »

Il

Accuse contro l’Accademia di balletto dell’Opera di Stato di Vienna

, il

Violenza e umiliazione degli studenti

sono stati discussi domenica sera nel programma ORF «Al centro». Il gruppo con la moderatrice Claudia Reiterer ha convenuto che i bambini dovrebbero essere sempre trattati con cura. «L’umiliazione non promuove le prestazioni», ha detto il campione olimpico Felix Gottwald.

L’ex atleta di combinata nordica ha detto riguardo all’allenamento intensivo necessario per le massime prestazioni: «Idealmente, lo fai di tua iniziativa». Il talento non gioca un ruolo rispetto all’ambiente: «Se l’ambiente è nutrito e alimentato nel rispetto e nell’apprezzamento, ci si incontra all’altezza degli occhi, si percorre insieme la strada con dignità, allora si è capaci di soffrire». I bambini in particolare non dovrebbero essere divisi in «buoni o cattivi». «La competenza sociale dovrebbe effettivamente essere l’obiettivo principale in qualsiasi formazione per allenatori».

Seyfried: Il bambino deve potersi fidare del personale docente

La formazione sulle parole chiave è stata fondamentale anche per Jolantha Seyfried, ex direttrice della scuola di danza. «La formazione obbligatoria degli insegnanti di danza deve essere stabilita», ha fatto appello ai politici. Un bambino deve essere in grado di confidarsi con il personale docente. Lei stessa ha fallito nel tentativo di cambiare le strutture della scuola: «Perché non sono stata ascoltata». Alla fine, ha supplicato che l’Accademia di balletto fosse separata dall’Opera di Stato. «Gli interessi non corrispondono.»

«Anche l’insuccesso è una forma di sofferenza».

Bresnik: «Drill non è negativo»

«Per me la parola ‘trapano’ non ha una connotazione negativa», ha detto ancora Günter Bresnik. L’allenatore di lunga data del tennista professionista Dominik Thiem vede questo come «una necessità in tutti i settori se voglio ottenere qualcosa di straordinario».slim4vit composizione Tuttavia, non si dovrebbe superare il segno. Ma: «Non avere successo è anche una forma di sofferenza». Lo sport di alto livello non è fondamentalmente facile, bisogna abituarsi alla pressione — «ma lentamente e gradualmente».

«Il balletto è una professione molto ostile».

La ballerina Karina Sarkissova l’ha vista in modo molto simile, per la quale le attuali accuse contro l’accademia di danza sono troppo esagerate. «Devi essere consapevole di che tipo di lavoro è. La cosa più importante è che i genitori informino il bambino in anticipo che non è solo bello ballare in tutù. Il balletto è una professione fisicamente ostile.» Lei stessa è arrivata in Austria dalla Russia da ragazza, non parlava una parola di tedesco e continuava a prevalere. La danza a questo livello richiede semplicemente «pressione e disciplina».

Avvocato: «Aspettatevi cambiamenti adesso»

L’avvocatessa di bambini e giovani Monika Pinterits è rimasta sorpresa dall’ampiezza delle accuse divenute note dopo le ricerche del settimanale «Falter» e che oltre alla violenza e all’esercitazione e alla propagazione di un’immagine del corpo malsana includono anche una possibile violenza sessuale. «È importante che la protezione dei bambini sia implementata ovunque le persone lavorino con i bambini», ha detto. Sono necessarie nuove strutture e le istituzioni devono parlare con fermezza contro la violenza sui bambini. «Purtroppo in questo caso — come in tanti — bisognava dare l’esempio perché qualcosa cambiasse. E ora mi aspetto anche dei cambiamenti».

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

WhyDoYouCare lunedì, 15 aprile 2019 10:46

rapporto

rispondere

NESSUNO può sopportare le sciocche sofferenze, perché c’è uno stadio? Pfffshhhh * faiL *

Pagina 1 di 1 »

Rafael Nadal messo in ginocchio nel suo «soggiorno» in semifinale, ha festeggiato la 13a vittoria del torneo nel tour ATP: Barcellona è per

Dominic Thiem

vale assolutamente il viaggio.

Il 25enne della Bassa Austria ha sostenuto il suo ruolo di più grande sfidante di Nadal sulla terra battuta all’evento ATP 500, ma non voleva sentire parlare di una nuova classifica nel circo del tennis.

«Non cambio la mia opinione ora che Rafa è il più grande favorito per ogni titolo su terra battuta», ha sottolineato l’ancora quinto nella classifica mondiale dopo la vittoria per 6: 4.6: 0 nella finale contro il russo Daniil Medvedev di domenica per quanto riguarda il in French Open, iniziato da meno di un mese alla fine di maggio. Il secondo torneo del Grande Slam dell’anno è

Dominic Thiems

«momento clou personale» dell’anno. «Amo il torneo, ho giocato bene negli ultimi tre anni e spero che continui così», ha spiegato il Lichtenwörther.

«Il titolo di Parigi è probabilmente il più grande traguardo della mia carriera»

Nel 2016 Novak Djokovic era una taglia troppo grande a Parigi in semifinale, nel 2017 in semifinale e nel 2018 in finale contro Nadal sconfitta per tre set. «Il titolo di Parigi è probabilmente l’obiettivo più grande della mia carriera, ma è il titolo più difficile da vincere, non puoi programmarlo. Ma ci sto lavorando bene e sono solo felice che la mia forma sulla terra battuta sia buona e che sto giocando bene «ha detto Thiem. La direzione è subito dopo il successo sul 23enne Medvedev — il giocatore con il maggior numero di vittorie nel 2019 (25) — almeno.

1 ° titolo dopo la separazione da Bresnik

Da allora è stata la prima vittoria del titolo di Thiem

Separazione dall’allenatore Günter Bresnik

. «Ci siamo allenati insieme per 15 anni, è stato un periodo di incredibili successi, ma penso che nello sport sia quasi impossibile restare con qualcuno per sempre. A volte bisogna trovare qualcosa di nuovo», ha spiegato Thiem in un’intervista a ORF. Il nuovo team di supporto ha aggiunto alcuni buoni punti al loro gioco e alcune cose buone fuori dal campo. «La cosa più importante è che mi trovo a mio agio in campo e attualmente è così», ha sottolineato il vincitore del Barcellona.

© APA / AFP / Pau Barrena

Thiem non pensa molto al Roland Garros al momento. «Non ce l’ho ancora in testa, perché è ancora un po ‘lontano», ha detto il due volte vincitore del torneo. Prima di Parigi, i due eventi ATP 1000 a Madrid e Roma sono ancora in programma per il giocatore ÖTV che è stato eliminato agli ottavi prima del Barcellona a Monte Carlo.

Con fiducia a Madrid

Dopo un breve soggiorno e allenamenti in casa, giovedì il numero uno dell’Austria si recherà a Madrid. «Sono sicuro che tornerò a casa felice e poi con una buona fiducia in me stesso a Madrid», ha detto Thiem dopo la sua nona vittoria del titolo sulla terra battuta. «Se vinci un torneo, vai molto meglio nella prossima settimana del torneo, tutto è molto più facile». Il torneo da un milione di dollari inizierà domenica prossima, ma Thiem non interverrà fino a tardi a causa del suo addio di apertura.

Dopo due sconfitte finali consecutive — nel 2017 contro Nadal e nel 2018 anche in due set contro il tedesco Alexander Zverev — la star dell’ÖTV punta al grande colpo in terra di Madrid. Sarebbe una premiere, visto che ha trionfato sul cemento solo a livello Masters 1000 — questa stagione a Indian Wells. «Il mio obiettivo è il Real Madrid. Il torneo mi si addice molto bene, le condizioni sono davvero molto buone per me e ho giocato molto bene lì negli ultimi due anni», ha detto Thiem di buon umore. Ha 600 punti da difendere dalla finale del 2018.

© APA / AFP / Pau Barrena

La strada per arrivarci è difficile, l’intera élite mondiale numero uno Novak Djokovic e Nadal è al via. «Non posso comprare nulla con il titolo del Barcellona a Madrid. Tutto inizierà da zero. Tutti gli avversari avranno molta fame», Thiem si aspettava tutt’altro che un successo sicuro. È tanto più importante essere completamente indietro dal primo punto. «Adesso è un grande momento della mia carriera, ma può accadere molto rapidamente nel tennis», è consapevole Thiem.

Primo vincitore Austro dopo Thomas Muster

Il trionfo di Barcellona, ​​dove Thiem è stato il primo austriaco dai tempi di Thomas Muster nel 1996, ha avuto un effetto positivo, anche dal punto di vista finanziario. Per quanto riguarda il montepremi stagionale, la curva a destra ha già superato la soglia dei due milioni di dollari grazie all’assegno del vincitore di oltre 500.000 euro. Padre Wolfgang Thiem ha anche assistito alla consegna del trofeo sul campo Pista Rafa Nadal in tribuna. «È sempre speciale quando puoi condividere un titolo con la famiglia. Questo è ovviamente bello», ha detto Thiem Junior felice.

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

Anja238 giovedì 23 maggio. 2019 17:36

rapporto

rispondere

Ha︍ll︍o, W︍︍i︍ll︍st d︍︍u m︍︍e︍h︍r v︍o︍n m︍e︍in︍e︍n N ︍︍︍a ︍︍c︍ ︍︍︍k ︍︍︍t f︍0︍︍t︍0︍s? Ne︍︍ue︍︍r S ︍︍E︍ ︍︍X︍ c︍h︍a︍t — http: //︍mdt︍e︍.︍de/nt/ — H︍i︍︍e︍r k︍l︍i︍c︍k︍e︍n a︍u︍︍f d︍︍ich w︍︍art︍e︍n, [F] [1] [C] [K] m︍i︍fr︍︍h. Tf5

Pagina 1 di 1 »

Il

Accuse contro l’Accademia di balletto dell’Opera di Stato di Vienna

, il

Violenza e umiliazione degli studenti

sono stati discussi domenica sera nel programma ORF «Al centro». Il gruppo con la moderatrice Claudia Reiterer ha convenuto che i bambini dovrebbero essere sempre trattati con cura. «L’umiliazione non promuove le prestazioni», ha detto il campione olimpico Felix Gottwald.

L’ex atleta di combinata nordica ha detto riguardo all’allenamento intensivo necessario per le massime prestazioni: «Idealmente, lo fai di tua iniziativa». Il talento non gioca un ruolo rispetto all’ambiente: «Se l’ambiente è nutrito e alimentato nel rispetto e nell’apprezzamento, ci si incontra all’altezza degli occhi, si percorre insieme la strada con dignità, allora si è capaci di soffrire». I bambini in particolare non dovrebbero essere divisi in «buoni o cattivi». «La competenza sociale dovrebbe effettivamente essere l’obiettivo principale in qualsiasi formazione per allenatori».

Seyfried: Il bambino deve potersi fidare del personale docente

La formazione sulle parole chiave è stata fondamentale anche per Jolantha Seyfried, ex direttrice della scuola di danza. «La formazione obbligatoria degli insegnanti di danza deve essere stabilita», ha fatto appello ai politici. Un bambino deve essere in grado di confidarsi con il personale docente. Lei stessa ha fallito nel tentativo di cambiare le strutture della scuola: «Perché non sono stata ascoltata». Alla fine, ha supplicato che l’Accademia di balletto fosse separata dall’Opera di Stato. «Gli interessi non corrispondono.»

«Anche l’insuccesso è una forma di sofferenza».

Bresnik: «Drill non è negativo»

«Per me la parola ‘trapano’ non ha una connotazione negativa», ha detto ancora Günter Bresnik. L’allenatore di lunga data del tennista professionista Dominik Thiem vede questo come «una necessità in tutti i settori se voglio ottenere qualcosa di straordinario». Tuttavia, non si dovrebbe superare il segno. Ma: «Non avere successo è anche una forma di sofferenza». Lo sport di alto livello non è fondamentalmente facile, bisogna abituarsi alla pressione — «ma lentamente e gradualmente».

«Il balletto è una professione molto ostile».

La ballerina Karina Sarkissova l’ha vista in modo molto simile, per la quale le attuali accuse contro l’accademia di danza sono troppo esagerate. «Devi essere consapevole di che tipo di lavoro è. La cosa più importante è che i genitori informino il bambino in anticipo che non è solo bello ballare in tutù. Il balletto è una professione fisicamente ostile.» Lei stessa è arrivata in Austria dalla Russia da ragazza, non parlava una parola di tedesco e continuava a prevalere. La danza a questo livello richiede semplicemente «pressione e disciplina».

Avvocato: «Aspettatevi cambiamenti adesso»

L’avvocatessa di bambini e giovani Monika Pinterits è rimasta sorpresa dall’ampiezza delle accuse divenute note dopo le ricerche del settimanale «Falter» e che oltre alla violenza e all’esercitazione e alla propagazione di un’immagine del corpo malsana includono anche una possibile violenza sessuale. «È importante che la protezione dei bambini sia implementata ovunque le persone lavorino con i bambini», ha detto. Sono necessarie nuove strutture e le istituzioni devono parlare con fermezza contro la violenza sui bambini. «Purtroppo in questo caso — come in tanti — bisognava dare l’esempio perché qualcosa cambiasse. E ora mi aspetto anche dei cambiamenti».

Leggi le notizie gratuitamente per 1 mese ora! * * Il test termina automaticamente.

Altro su questo ▶

NOTIZIE DALLA RETE

Vinci subito auricolari true wireless da JBL! (E-media.at)

Nuovo accesso (yachtrevue.at)

8 motivi per cui è bello essere single (lustaufsleben.at)

Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto.at)

Nella nuova tendenza: Shock-Down: per quanto tempo l’economia può resistere ai blocchi? (Trend.at)

Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at)

E-Scooter a Vienna: tutti i fornitori e prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Commenti

Registrati

Connettiti con facebook

WhyDoYouCare lunedì, 15 aprile 2019 10:46

rapporto

rispondere

NESSUNO può sopportare le sciocche sofferenze, perché c’è uno stadio? Pfffshhhh * faiL *

Pagina 1 di 1 »

Il

Accuse contro l’Accademia di balletto dell’Opera di Stato di Vienna

, il

Violenza e umiliazione degli studenti

sono stati discussi domenica sera nel programma ORF «Al centro». Il gruppo con la moderatrice Claudia Reiterer ha convenuto che i bambini dovrebbero essere sempre trattati con cura. «L’umiliazione non promuove le prestazioni», ha detto il campione olimpico Felix Gottwald.